Nel dettaglio, le diminuzioni interessano:

– gli imballaggi in carta e cartone per cui il nuovo contributo di 10 € ton/anno previsto da gennaio 2022 è inferiore del 81% rispetto al valore di 55 €/ton di gennaio 2021

gli imballaggi in plastica di fascia A1, B1, B2 e C;

– il calcolo a forfait sulla tara delle merci importate: l’aliquota per il calcolo da inserire nel mod. 6.2 passa da 101 a 90 €/ton.

– il calcolo a forfait sul valore complessivo delle di importazioni: l’aliquota per il calcolo da inserire nel mod. 6.2 passa da 0,2 a 0,17% per i prodotti alimentari imballati e da 0,1 a 0,8% per i prodotti non alimentari.

Le quote previste per acciaio, alluminio e vetro, già diminuite a partire da luglio 2021, sono confermate.

Il quadro è pertanto quello di un contesto positivo, principalmente connesso al valore di mercato delle materie prime che si mantiene alto. 

Il Consiglio di Amministrazione CONAI annuncia inoltre per il 2022 una nuova “analisi della diversificazione contributiva degli imballaggi in plastica, per  legare in misura sempre più rilevante i valori di CAC di ogni fascia agli effettivi costi”, con conseguente “tempestività di intervento nel contemperare le esigenze economiche con quelle ambientali”

Consulta l’intero Comunicato CONAI 

Richiedi ai tecnici PQA le procedure di dichiarazione più indicate alla luce dei costi 2022.
Scarica la tabella riassuntiva CONAI con i nuovi contributi del 2022.

Condividi questo articolo

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

riceverai una volta al mese una mail con i più significativi aggiornamenti riguardanti le tematiche del nostro lavoro suddivise per categoria: consulenza ambientale, salute e sicurezza sul lavoro, sistema di gestione, modelli organizzativi, consulenza privacy e formazione.

(leggi l'informativa)