window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-Z2S8T2PN0G');
Salute e Sicurezza sul Lavoro

Valutazione dei rischi da esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e mutageni

HomeServiziSalute e sicurezza: i nostri serviziValutazione dei rischi da esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e mutageni

La valutazione e la gestione del rischio chimico negli ambienti di lavoro ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. (Titolo IX, Capo I “Protezione da Agenti Chimici” e Capo II “Protezione da Agenti Cancerogeni e Mutageni”) viene condotta alla luce delle ricadute:

  • del Regolamento (CE) n. 1907/2006 (Registration Evaluation Authorisation Restriction of Chemicals – REACH)
  • del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (Classification Labelling Packaging – CLP)
  • del Regolamento (UE) n. 453/2010 (concernente le disposizioni sulle schede di dati di sicurezza)

Il nuovo assetto normativo vincola il Datore di lavoro ad una valutazione delle sostanze e miscele chimiche impiegate, prodotte o anche solo presenti durante l’attività lavorativa e nei luoghi di lavoro e dei loro effetti, non solo sulla salute (proprietà tossicologiche) ma anche sulla sicurezza dei lavoratori (possibilità di reazioni esotermiche per interazione fra sostanze, rischio incendio ed esplosione, ustioni ecc…).

Alla luce del regime di tutela introdotto, appare quindi chiaro che la valutazione dei rischi da esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e mutageni non è da considerarsi come una “mera raccolta e lettura delle schede di sicurezza dei prodotti utilizzati”, ma comprende considerazioni più ampie sulle proprietà chimico-fisiche-tossicologiche delle sostanze, per le quali è richiesta una comprovata conoscenza.

Progetto Qualità Ambiente mette a disposizione figure professionali dotate di ampio know-how in materia di sostanze chimiche ed è in grado di fornire i seguenti servizi:

  • valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori derivanti da agenti chimici pericolosi, compresi agenti cancerogeni e mutageni, mediante strumenti e modelli validati dagli enti di controllo;
  • svolgimento di campionamenti per valutare l’esposizione dei lavoratori agli agenti chimici;
  • valutazione della conformità dell’uso di sostanze e miscele alle restrizioni previste dal Regolamento REACH.

Salute e Sicurezza: tutti i servizi

Le ultime dal mondo SALUTE e SICUREZZA

1801, 2023
  • Direttiva Euratom su Radon

Direttiva Euratom su Radon: modifiche in vigore dal 18 Gennaio 2023

Il Radon è un pericolo tanto serio quanto sottovalutato. L’esposizione al Radon per cittadini e lavoratori è un rischio ancora poco sentito nonostante la sua incidenza da un punto di vista del numero di vittime annuali si aggiri attorno ai 5000 morti/anno in italia e 15000 morti/anno in europa. Il radon è classificato come sostanza cancerogena ed è causa di circa il 5-13 % dei tumori al polmone, secondo solamente al fumo da tabacco.

2912, 2022
  • Nomina consulente ADR

Obbligo di nomina del Consulente ADR

A partire dal 01 gennaio 2023 la normativa ADR estende ai soggetti che spediscono merci pericolose, tra le quali anche i rifiuti, l’obbligo di nominare un consulente per la sicurezza dei trasporti. Pubblicata il 21/12/22 la nota esplicativa del Min. Infrastrutture e Trasporti sui casi di non obbligatorietà della nomina

1711, 2022
  • FORMAZIONE ADDETTI ANTINCENDIO: COME CAMBIA PER I GESTORI RIFIUTI E PER ALTRE ATTIVITA’

FORMAZIONE ADDETTI ANTINCENDIO: come cambia per i gestori rifiuti e per le altre attività

Il DM 02/09/21, entrato in vigore il 4 ottobre 2022, ha modificato le regole per la formazione antincendio per gli impianti che effettuano stoccaggio e trattamento di rifiuti e per altre tipologie di attività. Nel dettaglio, per tutti gli impianti di stoccaggio e trattamento rifiuti è stato imposto l’obbligo di formazione minima per i propri addetti antincendio pari a 16 ore nonché l’obbligo di attestazione di idoneità tecnica presso i Vigili del Fuoco. Anche per altre attività la nuova normativa antincendio ha imposto la formazione propria del livello di rischio 3 e/o la necessità di abilitazione presso i VVFF.

Iscriviti alla nostra newsletter!

riceverai una volta al mese una mail con i più significativi aggiornamenti riguardanti le tematiche del nostro lavoro suddivise per categoria: consulenza ambientale, salute e sicurezza sul lavoro, sistema di gestione, modelli organizzativi, consulenza privacy e formazione.

(leggi l'informativa)

Ci hanno scelto