Sistemi ISO e modelli 231

Servizio Whistleblowing PRO

Servizi

Servizio Whistleblowing PRO

Il Decreto Legislativo 24/2023 ha implementato in Italia la Direttiva UE 2019/1937, introduttiva della nuova regolamentazione in materia di whistleblowing.
Questa nuova normativa non solo mira a tutelare coloro che segnalano irregolarità, ma offre una protezione estremamente ampia, includendo anche i cosiddetti facilitatori e i colleghi che operano abitualmente nello stesso contesto lavorativo.

Le prime aziende coinvolte sono state quelle che impiegano 250 o più dipendenti che hanno avuto tempo fino al 15 luglio per adeguarsi.
Ora tocca alle aziende con un numero di dipendenti compreso tra 50 e 249 per le quali il tempo per adeguarsi è fissato al 17 dicembre 2023.

I canali di segnalazione sono:

  • canale di segnalazione interna
  • canale di segnalazione esterna presso ANAC
  • divulgazioni pubbliche
  • denuncia all’autorità giudiziaria o contabile.

SERVIZIO WHISTLEBLOWING PRO

Il servizio Whistleblowing PRO di Progetto Qualità e Ambiente è in grado di affiancare le aziende nell’adempiere agli obblighi di Legge attraverso le seguenti attività:

Servizio di gestione segnalazioni attraverso la nostra piattaforma cloud dedicata.
Servizio di gestione delle segnalazioni in qualità di Soggetto destinatario esterno.
Stesura e/o aggiornamento della procedura che regolamenti il whistleblowing.
Formazione del personale e incontri informativi con RSA e RSU.
Redazione verbale di condivisione con RSU dei canali di segnalazione.
Servizio di adeguamento documenti privacy:
Aggiornamento Registro dei trattamenti;
Redazione informativa privacy;
Nomina Responsabili del trattamento;
Nomina addetti al trattamento;
Redazione Documento della valutazione impatto privacy (DPIA).

TEAM WHISTLEBLOWING PRO

Il team Whistleblowing PRO che abbiamo creato è composto da:
n° 1 IT Senior deputato ad eseguire l’installazione, la configurazione e la personalizzazione della piattaforma software a voi dedicata, nonché per ogni altra problematica relativa l’accessibilità, l’integrità e la disponibilità dei dati.

n° 1 Executive Legal Advisor, avvocato penalista, esperto in materia di D.Lgs. 231 con qualifica di Data Protection Officer con il compito di: ricezione e presa in carico della segnalazione; comunicazione con il Whistleblower; avvio e svolgimento di indagini interne; gestione del caso fino alla chiusura dell’indagine; preparazione di report da sottoporre alla direzione aziendale.

Le ultime dal mondo SISTEMI ISO e MODELLI 231

1704, 2024
  • Certificazioni e sistemi di gestione per la sostenibilità del turismo

Turismo sostenibile e la Certificazione GSTC

I cambiamenti nelle preferenze dei consumatori e l’attenzione sempre maggiore relativa a tematiche di sostenibilità, spingono le aziende operanti nel settore turistico verso l’implementazione di pratiche volte alla riduzione dei propri impatti negativi sull’ambiente. La certificazione internazionale GSTC, che costituisce un fattore premiante nel posizionamento delle strutture sulle piattaforme OTA (Online Travel Agencies), rappresenta una delle soluzioni che gli operatori turistici possono implementare per attestare il proprio impegno nella transizione verso un sistema economico sostenibile.

1704, 2024
  • Prodotti forestali e a impatto deforestazione: cosa chiede il nuovo Regolamento EUDR

Prodotti forestali e a impatto deforestazione: cosa chiede il nuovo Regolamento EUDR

Il Regolamento EUDR (Regolamento UE 2023/1115) sostituisce l’attuale Regolamento EUTR, estendendo l’ambito di applicazione anche a prodotti che possono causare deforestazione o degrado forestale come legno, caffè, cacao, gomma, bovini, soia e palma da olio. Le aziende soggette al Regolamento dovranno implementare un sistema di dovuta diligenza, in assenza del quale le merci interessate non potranno più attraversare le dogane europee a partire dal 30 dicembre 2024.

1604, 2024
  • Cambiamenti climatici: le integrazioni agli standard ISO 9001 e ISO 14001

Cambiamenti climatici: le integrazioni agli standard ISO 9001 e ISO 14001

L’organizzazione internazionale per la normazione ha pubblicato due emendamenti che integrano le norme ISO 9001 e ISO 14001, introducendo dei riferimenti specifici riguardanti la tematica relativa alla gestione dei cambiamenti climatici da parte delle aziende. Alle organizzazioni verrà richiesto di analizzare questa materia rispetto al proprio contesto di riferimento e alle aspettative delle parti interessate.

Iscriviti alla nostra newsletter!

riceverai una volta al mese una mail con i più significativi aggiornamenti riguardanti le tematiche del nostro lavoro suddivise per categoria: consulenza ambientale, salute e sicurezza sul lavoro, sistema di gestione, modelli organizzativi, consulenza privacy e formazione.

(leggi l'informativa)

Ci hanno scelto

Ambiente e
Sostenibilità

Salute e sicurezza
sul lavoro

Sicurezza macchine
e Marcatura CE

Sistemi ISO, Modelli 231
e Whistleblowing

Reach CLP
e Sicurezza Prodotti

Privacy e
GDPR

Cyber e
Information Security

Formazione d’aula,
video, e-learning