Codice Etico

Art. 1 Premessa

Il presente documento rappresenta il Codice Etico adottato da Progetto Qualità e Ambiente Srl (in seguito solo “PQA”). Questo Codice costituisce un corpus di principi e regole che rivestono un’importanza fondamentale per preservare l’integrità e la reputazione stessa di PQA, richiedendo l’osservanza scrupolosa da parte di tutti i dipendenti e collaboratori dell’azienda.

Il suo scopo primario è quello di disseminare i valori della correttezza, lealtà, integrità e trasparenza che dovrebbero orientare ogni azione e comportamento delle parti coinvolte nel funzionamento dell’organizzazione PQA.

PQA assume un impegno formale nell’ambito della diffusione e promozione del presente Codice, garantendo altresì la sua conoscenza diffusa e vigilando attentamente affinché le disposizioni in esso contenute siano diligentemente rispettate, intervenendo, laddove necessario, con adeguate azioni correttive.

Il presente Codice Etico definisce:

  • I principi fondamentali che caratterizzano l’etica di PQA e le direttive che regolamentano i rapporti instaurati con tutte le parti terze coinvolte.
  • Le prassi operative atte a delineare il sistema di controllo finalizzato al rispetto del Codice Etico e al continuo suo perfezionamento.

Il Codice Etico viene messo a disposizione di tutti i dipendenti e delle parti terze con cui PQA intrattiene relazioni d’affari mediante adeguati mezzi di comunicazione.

Art. 2 Ambito di Applicazione

Il presente Codice Etico è applicabile a tutti coloro che operano a vario titolo per il raggiungimento degli obiettivi di PQA, in primis:

  • l’assemblea degli amministratori;
  • i soci;
  • i dirigenti;
  • i collaboratori esterni;
  • i dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato.

I soggetti interessati da questo Codice sono tenuti a evitare qualsiasi attività che possa entrare in conflitto con gli obblighi derivanti dai rapporti intrattenuti con PQA. La Società si impegna a informare i terzi dell’esistenza e dei contenuti del presente Codice Etico.

Art. 3 Obblighi dei destinatari

L’insieme dei principi etici, dei valori e delle regole comportamentali enunciati nel Codice Etico devono ispirare l’attività di tutti coloro che operano, dall’interno o dall’esterno, nella sfera di azione di PQA (di seguito i “collaboratori interni ed esterni”).
Tutte le azioni, le operazioni, le negoziazioni e, in genere, i comportamenti posti in essere dai destinatari nello svolgimento dell’attività lavorativa, devono essere improntati ai principi di onestà, correttezza, integrità, trasparenza, legittimità, chiarezza e reciproco rispetto nonché essere aperti alle verifiche e ai controlli secondo le norme vigenti e le procedure interne.

Tutte le attività devono essere svolte con impegno e rigore professionale.
Ciascun destinatario deve fornire apporti professionali adeguati alle responsabilità assegnate e deve agire in modo da tutelare il prestigio e l’immagine di PQA. I destinatari si impegnano a collaborare attivamente alle attività di verifica, secondo le norme vigenti e le procedure interne.

In particolare, a titolo esemplificativo:

  • il consiglio di amministrazione, insieme ai soci, si ispirano ai principi del Codice Etico nel fissare gli obiettivi di impresa;
  • i dirigenti e i responsabili di funzione danno concretezza ai valori e ai principi contenuti nel Codice Etico, facendosi carico delle responsabilità verso l’interno e verso l’esterno e rafforzando la fiducia, la coesione e lo spirito di gruppo;
  • i dipendenti, nel dovuto rispetto della legge e delle normative vigenti, adeguano le proprie azioni e i propri comportamenti ai principi, agli obiettivi e agli impegni previsti dal Codice;
  • i collaboratori su base continuativa, i fornitori e i partner commerciali uniformano la propria condotta al Codice.

È richiesto a tutti i destinatari di osservare e, per quanto di propria competenza, di far osservare i principi contenuti nel Codice Etico: in nessuna circostanza, la pretesa di agire nell’interesse di PQA giustifica l’adozione di comportamenti in contrasto con quelli qui enunciati e, in genere, con leggi, regolamenti e discipline.

Art. 4 Principi di Riferimento e di Comportamento

I soggetti che operano per il conseguimento degli obiettivi di PQA sono tenuti al rigoroso rispetto dei seguenti principi guida:

  • Legalità, Onestà e Correttezza: PQA opera nel rispetto delle leggi vigenti, dell’etica professionale e delle procedure interne. Qualsiasi attività finalizzata al conseguimento degli interessi aziendali non può mai giustificare condotte in contrasto con i principi di legalità, correttezza e onestà. I rapporti con le parti terze sono improntati a criteri e comportamenti di correttezza, collaborazione, lealtà e reciproco rispetto. PQA si adopera affinché tali principi siano adeguatamente assimilati e praticati dai destinatari del presente Codice.
  • Tutela dei Dati Personali e Riservatezza delle Informazioni: PQA garantisce la tutela della riservatezza e dell’integrità dei dati appartenenti a dipendenti, collaboratori e terzi raccolti nell’ambito delle attività svolte, nel pieno rispetto del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Gli operatori autorizzati all’accesso a tali dati sono tenuti a rispettare la riservatezza delle informazioni aziendali. PQA adotta procedure atte a garantire la riservatezza delle informazioni in suo possesso, vietando qualsiasi tentativo di ottenere dati riservati attraverso mezzi illeciti.
  • Lungimiranza ed efficienza: PQA investe costantemente in attività di ricerca e innovazione al fine di anticipare le esigenze e le tendenze di mercato. Anche per questo, ma non solo, ai destinatari del presente Codice sono richieste professionalità, lealtà, spirito di collaborazione e rispetto reciproco. L’efficienza della gestione perseguita da PQA può essere raggiunta attraverso il contributo professionale e organizzativo di ciascuno, grazie al rispetto dei principi di trasparenza, correttezza, onestà ed alla collaborazione, nonché alla professionalità acquisita dall’esperienza maturata nei settori di competenza.
  • Assenza di conflitti di Interesse: PQA opera con l’obiettivo di prevenire situazioni in cui i soggetti coinvolti possano trovarsi o apparire in conflitto con gli interessi aziendali. Tutte le attività sono svolte in modo da evitate le situazioni di conflitto d’interessi, intese come quelle situazioni in cui chi opera all’interno della Società sia portatore di un interesse, anche personale, in conflitto con quello perseguito da PQA. Le situazioni in contrasto con questa norma devono essere immediatamente comunicate ai propri eventuali Responsabili o al Consiglio di Amministrazione, e il soggetto in conflitto deve astenersi dal compimento di ogni atto. A mero titolo esemplificativo, e non esaustivo, possono determinare conflitto di interesse le seguenti situazioni:
    • avere interessi economici e finanziari, anche attraverso famigliari, con fornitori, clienti o concorrenti;
      farsi rappresentare, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, da soggetti per i quali, anche in via astratta, possa configurarsi un conflitto d’interessi;
    • accettare regali, denaro, omaggi o favori di qualsiasi natura da persone, aziende o enti che sono o intendono entrare in rapporti d’affari con PQA per un valore superiore ai 50,00 euro;
    • utilizzare la propria posizione in azienda o le informazioni acquisite nel proprio lavoro in modo che si possa creare conflitto tra gli interessi propri e quelli dell’azienda.
      Tutti coloro che operano in PQA devono assicurare che ogni decisione di business sia presa nell’interesse della Società; essi, quindi, devono evitare qualsiasi situazione di conflitto d’interesse, che possa intaccare la loro indipendenza di giudizio e di scelta.
  • Sviluppo Sostenibile e Tutela dell’Ambiente: Nell’ambito delle proprie attività, PQA si impegna a operare nel rispetto dell’ambiente, seguendo i principi dello sviluppo sostenibile. PQA adotta strategie volte a migliorare le prestazioni ambientali dei propri processi e a promuovere il risparmio delle risorse.
  • Imparzialità e Pari Opportunità: PQA si impegna ad evitare ogni forma di discriminazione basata su età, sesso, orientamento sessuale, stato di salute, razza, nazionalità, opinioni politiche o credo religioso in tutte le decisioni interne o che possono influenzare i rapporti con le parti terze.
  • Rispetto della Persona, Salute e Sicurezza: PQA assicura il rispetto dell’integrità fisica e culturale delle persone e delle relazioni interpersonali. L’azienda promuove un ambiente di lavoro rispettoso della dignità individuale e della sicurezza sul lavoro. La sicurezza e l’integrità fisica e morale di tutti coloro che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi aziendali sono considerate valori fondamentali e proprio per questo PQA aderisce rigorosamente alla normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, fornendo ai dipendenti strumentazioni, attrezzature e dispositivi di protezione individuale adeguati.
  • Risorse Umane: Il capitale umano costituisce una risorsa strategica per PQA, perché contribuisce allo sviluppo ed erogazione dei servizi, creando valore in tutte le sue forme. PQA si impegna a valorizzare le risorse umane attraverso la formazione e la crescita professionale, riconoscendo l’importanza del merito e del risultato. Promuove l’autonomia professionale e operativa, rispettando il livello di maturità di ciascun lavoratore. La selezione del personale si basa su criteri chiari e non discriminatori.
  • Rapporti con Clienti e Fornitori: I dipendenti e i collaboratori di PQA trattano i clienti e i fornitori con cortesia, competenza e professionalità, evitando comportamenti sleali o ingannevoli. Si impegnano a fornire servizi puntuali e di alta qualità, cercando di limitare qualsiasi forma di disservizio per massimizzare la soddisfazione dei clienti. Le relazioni con i fornitori sono basate su lealtà, correttezza e trasparenza, con scelte basate su criteri oggettivi di economia, fiducia e  competenza.
  • Rapporti con la Pubblica Amministrazione: PQA impone che le funzioni aziendali preposte e/o i soggetti terzi che rappresentano l’azienda, abbiano con le Istituzioni e la Pubblica Amministrazione relazioni ispirate alla legalità, trasparenza, correttezza e collaborazione. PQA vieta qualsiasi pratica di corruzione o comportamenti collusivi di qualsiasi natura e sotto qualsiasi forma, che portino a promuovere o favorire la conclusione di affari a proprio
    vantaggio e/o a vantaggio di dipendenti della Pubblica Amministrazione. Ai fini del presente Codice, per Pubblica Amministrazione si intendono: gli Enti Pubblici, gli Enti concessionari di pubblico servizio, le persone fisiche o giuridiche che agiscono in qualità di pubblico ufficiale, incaricato di pubblico servizio, membro appartenente ad un Organo della Comunità Europea, di funzionario delle Comunità Europee o di funzionario di Stato Estero, la magistratura, le autorità di pubblica vigilanza, ecc.
  • Rapporti con le Autorità di Vigilanza e le Autorità Giudiziarie: PQA impronta i propri rapporti con soggetti deputati alla vigilanza ed al controllo alla massima collaborazione, nel pieno rispetto del loro ruolo, impegnandosi a dare sollecita esecuzione alle loro prescrizioni e impegnandosi a fornire tutte le informazioni richieste dai soggetti deputati alla vigilanza ed al controllo, in maniera completa, corretta, adeguata e tempestiva. È vietato esercitare pressioni, di qualsiasi natura, sulla persona chiamata a rendere dichiarazioni davanti all’Autorità Giudiziaria, al fine di indurla a non rendere dichiarazioni ovvero a rendere dichiarazioni mendaci; è altresì vietato aiutare chi abbia realizzato un fatto penalmente rilevante a eludere le investigazioni dell’autorità o a sottrarsi alle ricerche di questa. In caso di partecipazione a procedimenti giudiziari (amministrativi, civili e penali), PQA si impegna ad agire nel rispetto della legge e delle norme del presente Codice Etico. È fatto divieto, in particolare, agli organi sociali di promettere o dare denaro od altra utilità a magistrati, giudici, addetti alla cancelleria e testimoni al fine di condizionare l’esito del processo.
  • Controllo e trasparenza contabile: I destinatari del presente Codice si impegnano a far sì che la contabilità della Società sia rigorosamente improntata ai principi generali di verità, correttezza, accuratezza, completezza, chiarezza e trasparenza del dato registrato. I Destinatari coinvolti nella predisposizione dei documenti contabili di PQA devono assicurare che questi ultimi rispondano rigorosamente ai principi generali di rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale, economica e finanziaria dell’azienda, nel rispetto della vigente normativa generale e speciale. È vietato, in particolare, esporre nei bilanci, nelle relazioni e in altre comunicazioni dirette ai terzi fatti non rispondenti al vero, alterare tali documenti ed omettere informazioni obbligatorie per disposizioni legislative. La documentazione contabile deve corrispondere ai principi sopra citati e deve essere facilmente rintracciabile, nonché ordinata secondo criteri logici. PQA vieta l’uso dei propri fondi per fini illegali o impropri. A nessuno e per nessun motivo dovranno essere corrisposti pagamenti non basati su transazioni aziendali adeguatamente autorizzate o elargite forme illegali di remunerazione.
  • Rapporti con e tra i Soci: I rapporti con e tra i Soci sono improntati all’onestà, all’integrità, alla lealtà, alla correttezza, al rispetto delle persone e delle regole di collaborazione. È vietato fornire dichiarazioni false o ingannevoli a tali parti. L’assemblea dei soci è tenuta ad una amministrazione responsabile della Società nel perseguimento degli obiettivi stabiliti.

Art. 5 Violazioni

Il Codice Etico costituisce il fondamento dei comportamenti etici e responsabili che si richiede a chi opera per PQA. Il rispetto delle regole e delle procedure aziendali, nonché dei contenuti del presente Codice Etico, rappresenta una parte essenziale degli obblighi contrattuali per chi opera con e per PQA. Qualsiasi violazione delle prescrizioni contenute nel Codice Etico sarà considerata dalla Società come una violazione del patto fiduciario con l’azienda stessa e potrà costituire una violazione delle obbligazioni primarie del rapporto di lavoro o un illecito disciplinare, con tutte le relative conseguenze legali in merito alla conservazione del rapporto di lavoro. Le violazioni del Codice da parte dei membri degli organi sociali possono comportare l’adozione delle misure previste dalla legge da parte degli organi competenti. Le violazioni da parte dei consulenti saranno soggette a sanzioni conformi a quanto stabilito nei rispettivi incarichi e contratti.

Art. 6 Whistleblowing

PQA promuove la prevenzione e la verifica di ogni condotta illecita o, comunque, di segnalazioni aventi ad oggetto “violazioni” previste dal D.Lgs. 24/2023, così come dettagliate dalla specifica procedura aziendale elaborata (Procedura di segnalazioni Whistleblowing). PQA ha inoltre inteso garantire ai propri dipendenti, nonché a tutti gli stakeholders la possibilità di segnalare, anche in via riservata o anonima, un possibile reato, un illecito o una qualunque condotta irregolare di cui siano venuti a conoscenza. PQA tutela i dipendenti che abbiano effettuato una segnalazione, salvo l’ipotesi che vengano effettuate segnalazioni infondate effettuate con dolo o colpa grave.

PQA, pertanto, non tollera alcuna forma di ritorsione contro i segnalanti a causa della segnalazione effettuata. Si rimanda a quanto indicato nel documento aziendale “Procedura di segnalazioni Whistleblowing”.

Art. 7 Entrata in vigore e aggiornamento

Il presente Codice Etico entra in vigore il giorno dopo l’approvazione da parte dell’Assemblea dei Soci, che provvederà altresì ad approvare ogni variazione e/o integrazione dello stesso, garantendone la tempestiva diffusione ai Destinatari.

Art. 8 Divulgazione del codice etico

PQA si impegna a garantire una puntuale diffusione interna ed esterna del presente Codice Etico
mediante:

  • pubblicazione sul sito www.pqa.it;
  • pubblicazione sulla intranet aziendale reperibile da tutti i dipendenti;
  • messa a disposizione dei terzi destinatari su offerte e ordini di acquisto;
  • In altre forme ritenute idonee a raggiungere tutti i portatori di interesse di PQA.

Porto Mantovano, 22/02/2024