Salute e Sicurezza sul Lavoro

Valutazione del rischio da agenti fisici: campi elettromagnetici

La necessità di valutare il rischio di esposizione a Campi ElettroMagnetici introdotta dal D.Lgs. 81/08 rappresenta un doveroso e importante approfondimento nel panorama delle indagini igienico-sanitarie finalizzate alla prevenzione delle malattie professionali.

Trattandosi di una tematica che richiede professionalità tecniche specializzate nonché dotazione di ampia gamma di strumentazione, PQA propone questo importante servizio di valutazione del rischio da campi elettromagnetici in partnership con un laboratorio di fisica altamente qualificato, come richiesto dal D.Lgs. 81/08.

Il servizio di valutazione del rischio da campi elettromagnetici prevede:

  • il censimento delle sorgenti e l’individuazione di quelle eventualmente giustificabili;
  • individuazione di tutte le situazioni espositive che richiedono la misurazione del livello di campo elettromagnetico;
  • misurazione dell’intensità di campo per ogni situazione espositiva;
  • determinazione dei livelli di esposizione complessivi;
  • confronto con i limiti di legge e determinazione della classe di rischio;
  • classificazione delle zone di esposizione ai campi elettromagnetici (0, 1, 2);
  • valutazione del rischio per i soggetti particolarmente sensibili;
  • individuazione delle misure di prevenzione e protezione: misure tecniche ed organizzative di riduzione dell’esposizione, determinazione delle distanze di sicurezza dai campi elettromagnetici, individuazione delle aree/macchinari a rischio, indicazione della segnaletica obbligatoria e consigliata.

Le ultime dal mondo SALUTE e SICUREZZA

1809, 2023
  • Notifica ai centri antiveleni e UFI per miscele pericolose entro gennaio 2024

Notifica ai centri antiveleni e UFI per miscele pericolose ad uso industriale, manca poco alla scadenza!

Si avvicina l’ultima data di scadenza prevista per la notifica ai Centri Antiveleni delle miscele pericolose immesse sul territorio europeo, tali quali o in combinazione con articoli, e per l’inserimento in etichetta del codice UFI. Dal 1° gennaio 2024, anche per le miscele pericolose ad uso esclusivo industriale sono obbligatorie la trasmissione della notifica PCN, Poison Centre Notification, e la stampa dell’UFI in etichetta, prima dell’immissione sul mercato.

Iscriviti alla nostra newsletter!

riceverai una volta al mese una mail con i più significativi aggiornamenti riguardanti le tematiche del nostro lavoro suddivise per categoria: consulenza ambientale, salute e sicurezza sul lavoro, sistema di gestione, modelli organizzativi, consulenza privacy e formazione.

(leggi l'informativa)

Ci hanno scelto