La necessità di apporre il codice UFI (Identificatore unico di formula) sull’etichetta della miscela pericolosa o sul suo imballaggio (nelle immediate vicinanze dell’etichetta) è la principale modifica al regolamento (CE) n.1272/2008 (CLP) introdotta dal Regolamento delegato (UE) 2020/11, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale UE il 10 gennaio 2020.

La prima scadenza di notifica dell’UFI per le miscele destinate al consumatore e ad uso professionale (non industriale) è stata spostata dal 1 gennaio del 2020 al 1 gennaio 2021. Per le miscele industriali la scadenza è prevista per il 2024.

Il processo di notifica si articola schematicamente in 4 fasi: generazione del codice UFI, ricerca dati per la notifica, notifica vera e propria, gestione delle notifiche.

Per ulteriori informazioni è possibile contattarci al n. 0376 387408 o alle email rosanna.marini@pqa.it

Condividi questo articolo

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

riceverai una volta al mese una mail con i più significativi aggiornamenti riguardanti le tematiche del nostro lavoro suddivise per categoria: consulenza ambientale, salute e sicurezza sul lavoro, sistema di gestione, modelli organizzativi, consulenza privacy e formazione.

(leggi l'informativa)