Secondo quanto previsto dalla normativa europea sul clima, i Paesi membri dell’Unione europea dovranno ridurre le proprie emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 55% entro il 2023. La strategia proposta dalla Commissione, inoltre, delinea una visione a lungo termine affinchè l’UE possa diventare entro il 2050 una società resiliente, in grado di identificare soluzioni innovative per adeguarsi agli impatti negativi del cambiamento climatico. Questa tematica risulta quindi una delle priorità al centro dei recenti dibattiti europei in quanto gli effetti collegati all’innalzamento della temperatura globale risultano ogni anno sempre più evidenti e ormai universalmente riconosciuti. Sono infatti 378 gli eventi metereologici estremi che hanno colpito solo l’Italia nel 2023, il 22% in più rispetto al 2022.

In questo contesto l’industria gioca un ruolo fondamentale in quanto attraverso l’introduzione di processi innovativi e l’implementazione di pratiche produttive a basso impatto ambientale, può contribuire in modo concreto alla diminuzione delle proprie emissioni.

Standard ISO: nuove direttive per affrontare il Cambiamento Climatico da parte delle aziende

L’organizzazione internazionale per la normazione (International Organization for Standardization – ISO) ha pubblicato due emendamenti che integrano gli standard ISO 9001 e ISO 14001 riguardanti rispettivamente i Sistemi di Gestione Qualità e i Sistemi di Gestione Ambientali.
Le modifiche introducono dei riferimenti specifici alla tematica relativa alla gestione dei cambiamenti climatici da parte delle aziende.

In particolare:

  • Il punto 4.1, riguardante la comprensione del contesto dell’organizzazione, richiede alle imprese di identificare il grado di rilevanza dei fattori legati al cambiamento climatico rispetto al contesto di riferimento aziendale.
  • Il punto 4.2, che identifica le esigenze e le aspettative degli stakeholder con cui l’azienda si interfaccia, richiede di valutare quali possono essere le necessità delle parti interessate rispetto al cambiamento climatico.

L’Organizzazione Internazionale per la Normazione ha sottolineato l’assunzione comune errata secondo la quale le considerazioni sul cambiamento climatico siano limitate alle organizzazioni che hanno scelto di implementare un sistema di gestione ambientale. In realtà, la maggior parte delle organizzazioni, è influenzata dagli effetti del climate change e dovrà adattarsi alle conseguenze negative per continuare ad operare sul mercato. L’obiettivo delle integrazioni è quindi quello di garantire che ogni azienda includa considerazioni riguardanti i cambiamenti climatici come parte integrante della propria analisi di contesto e che, se necessario, li consideri all’intero dei processi organizzativi e nell’implementazione del proprio sistema di gestione.

L’integrazione di queste tematiche all’interno degli standard ISO 9001 e 14001 segna un passo fondamentale nella transizione verso un’economia di tipo circolare e incentiva le aziende ad operare in maniera più sostenibile.

Conformità agli Standard ISO: Il vantaggio competitivo per le imprese

Queste modifiche possono risultare un’azione strategica per le aziende in quanto forniscono un supporto per rispondere alle richieste dei rispettivi stakeholder in relazione alle azioni concrete per il contrasto al cambiamento climatico. Inoltre, offrono alle aziende una guida per integrare pratiche di sostenibilità all’interno dei relativi sistemi di gestione, promuovendo l’implementazione di un processo di miglioramento continuo e aumentando la resilienza delle organizzazioni.
L’integrazione delle questioni legate al cambiamento climatico, inoltre, può migliorare aspetti legati all’immagine delle aziende e alla loro reputazione, in un mercato che vede le tematiche di sostenibilità come punto centrale rispetto alle esigenze e alle aspettative di numerose tipologie di stakeholder.

TI INTERESSANO LE TEMATICHE ESG?
Non perderti il nostro ciclo di Webinar gratuiti e Corsi di formazione per le imprese dedicati al mondo ESG!

Questa iniziativa intitolata “Per-Corsi di Sostenibilità“, è pensata per guidare le aziende attraverso il complesso mondo ESG, promuovendo una transizione consapevole e di successo verso un futuro sostenibile.
La partecipazione ai Webinar gratuiti e ai Corsi di formazione consentirà alle aziende di acquisire competenze pratiche e approfondire la comprensione delle dinamiche ESG investendo sulla formazione del personale per soddisfare non solo la necessità di avere un team informato e consapevole ma rispondere alle crescenti aspettative degli stakeholder che richiedono sempre più un’interazione con personale altamente preparato.

Per-Corsi di Sostenibilità - la formazione ESG

Condividi questo articolo

Iscriviti alla nostra newsletter

riceverai una volta al mese una mail con i più significativi aggiornamenti riguardanti le tematiche del nostro lavoro suddivise per categoria: consulenza ambientale, salute e sicurezza sul lavoro, sistema di gestione, modelli organizzativi, consulenza privacy e formazione.

(leggi l'informativa)