elenco scadenze

News

Case History

Regione Lombardia, scarichi di acque reflue domestiche e assimilate e di acque reflue urbane

Notizia pubblicata in data: 16 aprile 2019

Sul BURL Supplemento del 02/04/2019 è stato pubblicato il Regolamento Regionale 29/03/2019 n. 6, che abroga il Regolamento Regionale 3/2016.

Il regolamento tratta la disciplina ed i regimi amministrativi degli scarichi di acque reflue domestiche e di acque reflue urbane, nonché la disciplina dei controlli degli scarichi e delle modalità di approvazione dei progetti degli impianti di trattamento di acque reflue urbane.

È compresa la disciplina dei regimi amministrativi degli scarichi di acque reflue domestiche ed assimilate, di acque reflue urbane e di acque meteoriche di dilavamento, così come la disciplina delle modalità di controllo degli scarichi di acque reflue domestiche ed assimilate, di acque reflue urbane e di acque reflue industriali. 

Nel Regolamento, all’articolo 4, sono stabiliti i criteri per l'assimilazione delle acque di scarico alle acque reflue domestiche, oltre a quelli individuati dal D.Lgs. 152/2006.

Altri punti trattati nel Regolamento sono:

  • Divieti e obblighi per scarichi di acque reflue urbane provenienti da agglomerati <2.000 AE e per scarichi di insediamenti isolati (articolo 6) e trattamenti appropriati / sistemi adottabili per gli stessi scarichi (articolo 7). 
  • L’articolo 8 disciplina gli scarichi in corpi idrici destinati alla balneazione, a uso potabile o anche connessi ad aree naturali protette. 
  • L’articolo 9 riguarda i valori limite di emissione e l'efficienza di abbattimento.
  • Il Titolo III (articoli dal 10 al 14) è inerente a reti e sfioratori.
  • Il Titolo IV (articoli dal 15 al 19) disciplina il controllo degli scarichi, incluso il controllo degli scarichi di acque reflue industriali (articolo 18 e allegato G).
  • Il Titolo V (articoli dal 20 al 27) tratta il regime amministrativo degli scarichi di acque reflue domestiche ed assimilate e di acque reflue urbane (inclusi gli scarichi di acque meteoriche di dilavamento provenienti da reti fognarie separate), nonché le modalità di approvazione dei progetti degli impianti di trattamento acque reflue urbane. 
  • Il Titolo VI abroga il Regolamento Regionale 3/2016 ed elenca le disapplicazioni di delibere, oltre a contenere le norme transitorie e finali.



Torna alla pagina precedente