elenco scadenze

Sistemi di gestione

News Sistemi di gestione

Case History Sistemi di gestione

ISO 45001/OHSAS 18001/UNI INAIL – Sistemi di Gestione della sicurezza

La norma internazionale ISO 45001 è la prima norma ISO certificabile inerente i Sistemi di Gestione della Sicurezza e Salute sul Lavoro.

Nel giro di tre anni, la norma ISO 45001 andrà completamente a sostituire la BS OHSAS 18001, norma citata all’art. 30 del D.Lgs. 81/08 come modello di gestione avente capacità esimente per la "Responsabilità amministrativa delle aziende" secondo il D.lgs 231/2001, così come le Linee guida UNI INAIL per i sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) del 28 settembre 2001.

ISO 45001

I punti qualificanti che la norma ISO 45001 richiede di implementare sono i seguenti:

  • Analisi del contesto e delle aspettative/bisogni delle parti interessate: l’azienda deve analizzare il contesto interno e esterno in cui opera, tutti i soggetti interni ed esterni che possono sentirsi influenzati dall’attività aziendale, i propri punti di forza e di debolezza, le opportunità e le minacce per la continuità aziendale, per la garanzia di salute e sicurezza di tutti i lavoratori e per la soddisfazione di tutti i portatori di interesse.
  • Valutazione dei rischi e azioni per affrontare rischi e opportunità: è necessario identificare tutti i pericoli, valutare ciascun rischio e adottare le misure per ridurre al minimo e, ove possibile, eliminare i rischi di tutte le parti interessate (il documento va ad integrare la valutazione dei rischi prevista dal D.Lgs. 81/2001, centrata principalmente sulla parte interessata “lavoratori”).
  • Leadership e impegno, Politica per la sicurezza e salute sul lavoro: la Direzione deve dimostrare leadership e impegno nel raggiungere gli obiettivi di sicurezza; deve definire e seguire una politica di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali e di miglioramento continuo degli aspetti di sicurezza e fornire le necessarie risorse.
  • Pianificazione degli obiettivi di miglioramento: occorre definire obiettivi misurabili e pianificare i traguardi per il raggiungimento degli stessi.
  • Consultazione e partecipazione dei lavoratori: la Direzione deve assicurare la partecipazione e la consultazione anche dei lavoratori “non manageriali” negli aspetti di sicurezza e salute sul luogo di lavoro.
  • Controllo operativo: bisogna definire le procedure ed istruzioni necessarie per la gestione di processi o attività per i quali la loro mancanza comporterebbe dei rischi per la salute e sicurezza, compresa la gestione delle emergenze.
  • Misura e controllo delle prestazioni: l'organizzazione deve dotarsi di strumenti per il monitoraggio delle prestazioni e condurre audit interni.
  • Analisi di infortuni e quasi infortuni: occorre adoperarsi per l'identificazione e l'analisi degli infortuni e mancati infortuni, con ricerca delle cause e definizione delle azioni correttive e preventive per eliminare le cause individuate.
  • Riesame della Direzione: l'organizzazione deve riesaminare il sistema per individuare eventuali carenze e definire azioni per il miglioramento.
 L'esperto risponde: ISO 45001, quali novità?
 

Linee guida UNI INAIL

Le linee guida UNI-INAIL del 2001 inerenti i “Sistemi di Gestione per la Salute e sicurezza sul lavoro” sono un altro riferimento per l’adozione di un sistema di gestione che, sebbene non certificabile, è stato incluso fra i modelli di gestione aventi capacità esimente alla "Responsabilità amministrativa delle aziende" secondo il D.lgs 231/2001 e permette l’accesso agli sconti sul premio INAIL previsti dal modulo INAIL OT24.

I nostri servizi

Progetto Qualità e Ambiente è tra i primi studi di consulenza in Italia ad aver ottenuto la Certificazione OHSAS 18001 del proprio sistema di gestione per la Sicurezza e Salute sul Lavoro, raggiungendo in questo modo una conoscenza “diretta” della materia, integrata con i preziosi riscontri che solo l’esperienza diretta può fornire.

I nostri servizi nell'ambito dei sistemi di gestione di qualità consistono in:

  • progettazione e implementazione di sistemi di gestione per la sicurezza conformi alle norme ISO 45001, BS OHSAS 18001 e Linee Guida UNI-INAIL;
  • accompagnamento dell’azienda nella migrazione del proprio sistema 18001 alla norma 45001 attraverso:
    • gap analysis: per identificare le lacune da affrontare per soddisfare i nuovi requisiti 45001;
    • piano di implementazione della nuova norma ISO 45001;
    • formazione alle risorse interne per creare consapevolezza sui requisiti della nuova norma;
    • analisi dell’organizzazione e del suo contesto;
    • analisi delle esigenze/aspettative delle parti interessate;
  • conduzione di audit di I^ e II^ parte in materia di sicurezza;
  • formazione di auditor interni per sistemi di gestione per la sicurezza.

Leggi le F.A.Q.

ISO 45001, quali novità? L'esperto risponde

ISO 45001: la prima norma ISO sui sistemi di gestione per la Salute e la Sicurezza sul lavoro In data 12 marzo 2018 è stata pubblicata la norma ISO 45001, prima norma ISO certificabile inerente i Si...

leggi di più